img1 img2 img2 img3

Bilinguismo - Bilingual Education

The more languages you know, the more of a person you are. (The European Commission)

L'educazione bilingue è una proposta educativa arricchita in quanto due lingue e due culture si incontrano per dare vita ad un'esperienza scolastica unica e di qualità. I bambini sono in grado di interagire in due lingue e in due o più culture.
L’educazione bilingue mira al bilinguismo pieno cioè conoscenza, a più livelli e in aree accademiche, della lingua non solo parlata ma anche scritta. E mira non solo alla competenza bilingue, ma anche ad un’ottima preparazione scolastica e ad una consapevolezza delle diverse culture.
L'educazione bilingue è inclusiva, cioè le lingue vengono insegnate e vissute attraverso le materie previste dal curriculum. I bambini, quindi, che non conoscono una delle due lingue della scuola, non vengono isolati in classi separate. Nei programmi bilingui le lezioni nelle due lingue vengono tenute da insegnanti di madrelingua qualificate e motivate che programmano le lezioni insieme, ma nell'insegnamento tengono separate le due lingue rispettando il principio "una persona – una lingua".

Bilingual education is an enriched educational model in which two languages and two cultures converge to form a unique and excellent learning experience. Pupils are able to interact in two languages and in two or more cultures.
Bilingual education aims at providing complete written and spoken bilingualism at all academic levels. Goals also include excellent scholastic performance and awareness of different cultures. Bilingual education is content-based as well as language-based. This means that languages are taught and experienced through different curriculum subjects, and new non-Italian or non-English speaking children are not separated into different classrooms.
In bilingual programs classes are taught by two highly-qualified and motivated native speaker teachers who plan their lessons together but teach them separately and keep the languages clearly distinct following the "one person – one language" policy.